Petizioni

Ticino

Consegnate 560 firme

La petizione si è conclusa il 17.06.2020
con la consegna al Palazzo delle Orsoline
di Bellinzona delle firme.

4'744 cartacee + 2'384 online =
7'128

Petizione distribuita in tutte le bucalettere di Paradiso, per un totale di ca 2'000 esemplari.
Scarica la petizione aggiornata con la cartina/mappa delle antenne già presenti, cliccando sul bottone

NO al Wi-Fi negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia svizzeri!

Di cosa si tratta?
Le radiazioni ad alta frequenza negli ambienti abitativi sono causate principalmente dai telefoni WLAN e DECT. Studi indipendenti dal settore dimostrano che l’esposizione alle radiazioni ad alta frequenza è un rischio per la salute. Soprattutto per i bambini piccoli in piena crescita:
I bambini assorbono maggiormente le radiazioni perché la loro pelle e le loro ossa sono più sottili: nella testa, le onde elettromagnetiche penetrano due volte di più che non in quella di un adulto, e nel midollo osseo fino a dieci volte di più (!)
Durante la crescita avviene una frequente divisione cellulare ed è proprio durante questo processo che le cellule sono particolarmente vulnerabili.

Cosa chiede la petizione

L’Associazione svizzera Schutz-vor-Strahlung (per la protezione dalle radiazioni) e tutti i firmatari di questa petizione invitano pertanto i responsabili a introdurre misure di riduzione delle radiazioni nei luoghi destinati ai bambini piccoli in tutta la Svizzera:
1. WLAN: Non utilizzare la WLAN in asili nido e scuole dell’infanzia. Prediligere soluzioni di connessione cablata invece che WLAN.
2. Telefoni DECT: nessun utilizzo di telefoni DECT. Fanno eccezione i telefoni DECT che sono privi di radiazioni in modalità standby (Full Eco Mode o Eco Mode Plus).
3. Babyphone: Si devono utilizzare solo apparecchi a bassa emissione di elettrosmog, che non siano né WLAN né DECT standard.
4. Misure educative sulla riduzione delle radiazioni per educatori e genitori.

Altri paesi hanno già agito consapevolmente: il Wi-Fi è vietato dalla legge nelle strutture per bambini piccoli in Israele, Francia e Cipro. È giunto il momento di agire e di proteggere ciò che più ci sta a cuore: i nostri figli.

Firmate ora la petizione!
Ogni firma conta: la vostra, quella dei vostri parenti e conoscenti, quella dei vostri figli e dei vostri amici!

Scarica il pdf in italiano